14 Feb
2024
Askıda ekmek cioè 'pane appeso/sospeso' - IISA

Argomento: islam | 105 | 0 | islam

Askıda ekmek, che significa “pane appeso” o “pane sospeso”, affonda le sue radici nell’Islam, la religione dominante nel Paese.
Funziona così: vai in un panificio e paghi due pagnotte ma ne prendi solo una. Quando paghi il pane, dici alla persona che prende i soldi che uno di loro è askıda ekmek.
Il tuo contributo viene imballato e appeso insieme ad altri, quindi quando le persone entrano durante il giorno e chiedono: "Askıda ekmek var mi?" ("C'è del pane sul gancio?"), possono prendere una pagnotta gratuitamente...

Non è chiaro esattamente quando e come sia iniziata la pratica di askıda ekmek.
Sebbene esistano tradizioni simili e più recenti in altri paesi, come la pratica italiana del “caffè sospeso” (“caffè sospeso”), askıda ekmekis è fortemente legato alla cultura e alla religione locale.
Il professore di storia Febe Armanios, che si concentra sulle relazioni cristiano-musulmane in Medio Oriente e sulla storia del cibo al Middlebury College nel Vermont, negli Stati Uniti, ha spiegato che askıda ekmekis "un'usanza radicata nell'epoca ottomana ed è legata al concetto di zakat, il pilastro musulmano di fede che si concentra su diversi atti di carità”.

Ci sono cinque pilastri della fede nell’Islam e i seguaci devono soddisfarli tutti per condurre una vita buona e morale.
Il requisito della zakat può essere soddisfatto donando denaro o provviste.

L'offerta di ekmek (pane) è di particolare importanza in Turchia perché nella credenza islamica il pane sostiene la vita e la protezione della vita è sacra.
“Il pane… è assolutamente fondamentale da mangiare ed è rappresentativo della fame-sazietà/inedia-disperazione”, ha detto Armanios.

Negli hadith musulmani, la raccolta dei detti del profeta Muhammad, il pane è nimet, una benedizione inviata da Dio.
Se un pezzo di pane cade accidentalmente a terra bisogna raccoglierlo subito prima di riporlo in un posto più alto.
Alcune persone lo baciano prima di farlo per dimostrare ulteriormente il loro rispetto.
In Turchia il semplice pane bianco viene cotto due volte al giorno e ogni pasto è accompagnato da un cestino pieno di pane fresco a fette.
Gli avanzi non vengono mai buttati; quando il pane diventa raffermo, viene trasformato in toast francesi e pangrattato.
Vedo spesso sacchetti di plastica contenenti pane vecchio appesi alle recinzioni lungo la mia strada, posti lì perché le persone possano portarli per sé o per dare da mangiare agli animali.

fonte: newsletter di IISA - Istituto Islamico di Studi Avanzati

Commenti


Le ultime notizie relative a questo argomento

 Mohammed Abu-Nimer - Dario Salvi (14/04/2024 - 10:11, letto 44 volte)
 Dal radicalismo al terrorismo: l’Islam nel contesto dell’Asia centrale - Tommaso Di Caprio (14/04/2024 - 10:10, letto 64 volte)
 Ramadan a Torino così si prepara la comunità tra polemiche e conflitti - Magzine (05/04/2024 - 13:18, letto 38 volte)
 Digiunare dai social durante il Ramadan - Il Post (05/04/2024 - 13:15, letto 38 volte)
 Il Fascino del Sigillo di Sulayman - IISA (Istituto Islamico di Studi Avanzati) (04/04/2024 - 18:15, letto 39 volte)

Tutte le notizie relative a questo argomento
islam.png

Login






Choose your language:
deutsch english español français italiano português

Utenti

Persone on-line:
admins 0 amministratori
users 0 utenti
guests 4 ospiti

Statistiche

Visite: 9945787

Calendario

Data: 21/04/2024
Ora: 09:25
« Aprile 2024 » 
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30

 

FlatNuke Valid HTML 4.01! Valid CSS! Get RSS 2.0 Feed Mail me!
This is a free software released under the GNU General Public License.
Page generated in 0.0363 seconds.