Sumaya Abdel Qader: Il mio velo ribelle e femminista - Alessia Arcolaci


sconosciuto ha scritto:

Portare il velo è il più grande segno di emancipazione di una donna, oggi come oggi un atto ribelle e femminista.
A scriverlo è Horra (che in arabo significa libertà), la protagonista del secondo romanzo di Sumaya Abdel Qader, Quello che abbiamo in testa (Mondadori).
Una frase pubblicata sul suo profilo Facebook che non è solo una provocazione ma anche un pensiero preciso...



vanityfair.it



Articolo tratto da: Maan-Insieme - http://maaninsieme.altervista.org/
URL di riferimento: http://maaninsieme.altervista.org/index.php?mod=read&id=1582782862